14 febbraio 2012

Grammy Awards 2012: come suona bene l'eco-sostenibilità!

Sono state Adele e Whitney Houston le protagoniste indiscusse dei Grammy Awards appena assegnati a Los Angeles, ma l'edizione di quest'anno si è distinta anche per una particolare attenzione alla sostenibilità. Dopo gli Oscar e i Golden Globe, infatti, anche il più importante premio internazionale in campo musicale ha strizzato l'occhio all'ambiente, grazie alla collaborazione tra gli organizzatori e il Natural Resources Defense Council, organizzazione no-profit impegnata nella difesa degli animali e nell'uso sostenibile delle risorse naturali. Per prima cosa, i Grammy 2012 sono stati alimentati soltanto con energia proveniente da fonti rinnovabili: 16 Megawattora di elettricità ricavati dal sole e non solo. Sul fronte cibo, invece, gli alimenti proposti nella serata di gala sono stati tutti a km zero, e gli inevitabili avanzi sono stati avviati alla produzione di compost. Sempre sul versante rifiuti, grande attenzione anche alla raccolta differenziata: gli organizzatori hanno fatto in modo di servire soltanto bevande in contenitori di vetro o di alluminio, in modo da facilitarne il riciclo, mentre le bottiglie in plastica sono state bandite del tutto.
Recuperati anche gli oli di cottura, che saranno riutilizzati nel settore industriale. Buone notizie, ancora, anche sul fronte del consumo di carta: quest'anno non sono stampati inviti (solo 700 messaggi elettronici), mentre volantini e locandine sono stati prodotti con carta riciclata. Materiali di recupero sono stati impiegati anche nella realizzazione delle decorazioni e, sempre per ridurre l'impatto ambientale della kermesse, si è fatto largo uso di attrezzature a noleggio. Oltre a prevedere iniziative di “ride-sharing” per rendere più sostenibili gli spostamenti di artisti, giornalisti e ospiti vari, infine, è stato proiettato un video promosso dalla catena di ristorazione Chipotle per sensibilizzare i presenti sul tema degli allevamenti intensivi, infine, sono state previste (la canzone nel filmato è The Scientist dei Coldplay).


Altre informazioni qui.

Nessun commento: